LaughingTrees Village Italia

L'unione di antiche conoscenze sciamaniche e l'avanguardia del pensiero olistico


COUNSELOR OLISTICO: CHE COSA E' E IL CORSO DI FORMAZIONE

 

Il Counseling è una nuova professione nell’ambito delle professioni d'aiuto, che si sviluppava negli anni Cinquanta negli Stati Uniti per poi diffondersi con velocità e grande successo anche in Europa.


Bruno di Loreto scrive: "Il Counselor assume nel suo statuto ontologico un ruolo, quello di educatore, che comporta implicitamente un'instancabile ricerca di senso, di conoscenze e di strumenti comunicativi che ne fanno al tempo stesso un archeologo spirituale ed un irriducibile innovatore. Si vede dunque quanto il pretestuoso limite d'indeterminatezza attualmente percepito da alcuni nel mandato professionale del Counselor costituisca invece il punto di forza di questa disciplina, capace di spendersi nei contesti umani e formativi più estremi, innovativi e trans culturali."

Oggi la professione del Counselor inizia ad ancorarsi anche nella società italiana come alternativa al terapista, psicologo ...


La figura del Counselor Olistico rappresenta, in questo momento storico, un elemento di rilevante importanza per il ruolo che svolge nel favorire la crescita umana e la consapevolezza di sé; è un messaggero della nuova cultura, un catalizzatore della coscienza globale e unitaria.

 

Il Counselor Olistico è una nuova figura professionale che nasce all’interno del paradigma contemporaneo in cui tutto è considerato interdipendente, intendiamo che all’interno di questa visione, qualsiasi problema del singolo è interconnesso con una rete di situazioni/relazioni tra loro imprescindibili. Il professionista si avvale di strumenti pedagogici che riconoscono la persona come un sistema complesso,insieme più ampio rispetto alla singola parte psicologica, ed operera nella relazione d’aiuto con Cuore calmo e mente aperta, capace di restituire umanità e amorevolezza nell’interlocuzione d’aiuto.

 

La sofferenza o il disagio

in questo contesto, non sono visti come disarmonia,

ma come chiavi d'accesso a maggiore libertà personale:

non sono nemici da sconfiggere,

ma “portatori” di messaggi a volte scomodi o difficili da leggere,

da portare alla luce della consapevolezza,

essenziali per intraprendere un percorso di crescita.


Il Counselor Olistico, quindi, accompagna con umiltà e chiarezza d’intenti la persona in quello spazio di silenzio e di trasmutazione in cui tutto può compiersi. Sostanzialmente questo tipo di Counseling è espletato nella relazione d’aiuto ed è considerata anche dal professionista stesso come un momento di crescita e d’apprendimento continuo.  

                        

Il Counselor Olistico, non usa diagnosi, non prescrive cure o rimedi e soprattutto non promette guarigioni. L’intento è quello di sostenere l’individuo nel tentativo di risvegliare quella coscienza originaria che ci abbandona durante la crescita per uniformarci e sopravvivere in un organismo culturale e sociale in cui nessuno riesce più a riconoscersi.


La Professione del Counselor Olistico

Sostanzialmente questo tipo di Counseling è espletato nella “relazione d’aiuto” ed è considerata dal professionista come un momento di crescita e d’apprendimento continuo.

L’intento è quello di sostenere l’individuo nel tentativo di risvegliare quella coscienza originaria che ci abbandona durante la crescita per uniformarci e sopravvivere in un organismo culturale in cui nessuno più riesce a riconoscersi.


Dove lavora il Counselor Olistico?

E’ una professione che si può svolgere in diversi campi, generalmente ovunque sia necessaria qualità nella comunicazione e nelle relazioni interpersonali, nell'autocrescita e nel supporto nelle difficoltà della vita, situaioni in cui l'intervento di un Counselor può essere di aiuto. 

Il Counselor e’ una figura della relazione d'aiuto e può – oltre che a livello individuale - lavorare nell'ambito comunitario, aziendale, socio-sanitario e altro ancora.


La Formazione del Counselor Olistico si consegue a seguito di un percorso di studi triennale secondo gli Standard formativi previsti a livello nazionale ed internazionale da specifiche scuole di formazione come ad esempio la SIAF, che hanno una visione olistica e sistemica di una didattica innovativa capace di trasmettere al socio non solo concetti e teorie, ma esperienze pratiche professionali, trasmettendo un’etica olistica ed un approccio integrato. Il percorso educativo e formativo prevede una padronanza nelle discipline praticate anche dagli Operatori Olistici.


Questo Corso di Formazione ha il proposito di offrire un alto livello di conoscenze teoriche e di modalità pratiche.


Il nostro scopo è identificare una serie di metodi che permettano di operare in modo agile con le persone e con la società, senza infrangere le leggi etiche deontologiche a cui i Counselor si attengono.

 

La Formazione del Counselor Olistico prevede 5 aree formative, cui le scuole di Counseling Olistico accreditate SIAF si attengono:


1.Comunicazione e abilità relazionali

2.Orientamento professionalizzante (Tecniche e strategie di Counseling Olistico e deontologia professionale)

3.Sviluppo personale

4.Discipline ausiliarie

5.Pratica professionale (Laboratori di counseling olistico e/o stage)


All’interno di queste cinque aree le singole scuole predispongono un programma formativo che presentano al Consiglio Direttivo Nazionale per l’accreditamento. Si rimanda all’art. 8 del Regolamento Interno sui dettagli inerenti la formazione del Counselor Olistico.

 

Ogni Weekend contiene 5 moduli.

1 modulo = 4 ore

Ogni anno si svolgono 10 incontri di 5 moduli ciascuno = 50 moduli = ore 200 (ogni anno)

Tutti e tre gli anni: 600 ore totali in aula

Per ottenere il diploma di Counselor Olistico occorrono - per essere conformi alle norme europee - 1500 ore di lavoro. La nostra scuola suddivide il lavoro in questo modo: 600 ore di corso, 900 ore di supervisione, counseling, tirocinio, studio, ricerca, scrittura della tesi finale.

 

Assenze:

Gli Studenti possono effettuare, al massimo, il 15% di assenze nel valore complessivo (equivalente a 20 moduli complessivi nell'intero triennio). In caso di altre assenze, gli studenti potranno recuperare gli eventuali moduli persi, accordandosi con la direzione didattica. In nessun caso è possibile sostenere l’esame finale con un monte ore inferiore all' 85%.


Titoli di Studio:

È necessario essere in possesso del Diploma di scuola Media Superiore (o equivalente per studenti extracomunitari).


Accesso:

È Necessario sostenere un Colloquio con il Direttore Didattico o la Direttrice Amministrativa della Scuola per essere ammesso all’anno accademico. In alcuni casi ed in possesso di determinati requisiti e/o Diplomi/Attestati, è possibile essere inseriti con abbuoni di ore riguardanti materie già acquisite precedentemente.

Gli Studenti sono tenuti a leggere e firmare il Regolamento Interno delle procedure didattiche e il Codice Deontologico ed Etico della Scuola.

 

 

 Secondo Rollo May, il counselor deve “favorire lo sviluppo e l'utilizzazione delle potenzialità del cliente, aiutandolo a superare eventuali problemi di personalità che gli impediscono di esprimersi pienamente e liberamente nel mondo esterno (…). Il superamento del problema, la vera trasformazione, comunque, spetta solamente al cliente: il counsellor può solo guidarlo, con empatia e rispetto, a ritrovare la libertà di essere se stesso”.

 

 

 

Se pensi che sarebbe una bella cosa

fare ciò che ami,

che ti nutre,
che ti riempe di gioia
come professione,

il Counselor Olistico
potrebbe essere
 un' opzione per te.

Per un profondo lavoro interiore

Per una armoniosa crescita personale

Per una concreta formazione professionale