LaughingTrees Village Italia

L'unione di antiche conoscenze sciamaniche e l'avanguardia del pensiero olistico



ANNO 2014-2015

 

 

 

Le date dei corsi :

 

10 - 12 Ottobre 2014 - SANDRA PAROLIN: Community Building

28 - 30 Novembre 2014 - SABINE DEBES: Dive

12 - 14 Dicembre 2014 - SANDRO SAUDINO: Sognare il Sogno

09 - 11 Gennaio 2015 - SATYAMO HERNANDEZ: Lo Spazio Vuoto

06 - 08 Febbraio 2015 - LUCIA BRACCIOTTI: Sognare il Corpo - I

06 - 08 Marzo 2015 - YVAN: The way of Council

10 - 12 Aprile 2015 - LUCIA BRACCIOTTI: Sognare il Corpo - II

08 - 10 Maggio 2015 - ANA RHODES: Essere Capaci di dire Sì. Essere

Capaci di dire No. (Process Work)

05 - 07 Giugno 2015 - GALIT & SHAY HENIEN: The Way of Council

03 - 06 Settembre 2015 - ANA RHODES: (Findhorn Foundation): Intensivo Olistico

 

 

10-12 Ottobre 2014

COMMUNITY BUILDING


Insegnante: Sandra Parolin

"Nel Cerchio di Community Building i partecipanti apprendono alcune linee-guida che facilitano la comunicazione autentica e la costruzione della comunità.
Si sperimenta una consapevolezza in relazione in cui ciascuno è stimolato a praticare uno speciale tipo di attenzione diretta sia all’interno che all’esterno di sé. Nell’esperienza proposta sarà possibile incontrare i personali ostacoli alla comunicazione con l’altro, che spesso costituiscono l’impedimento principale al raggiungimento di una comunicazione più reale e autentica. Il processo graduale porta, con non poca fatica, al raggiungimento della vera comunità, uno stadio difficile da descrivere... nelle parole del suo ideatore Scott. Peck:
Uno spirito di pace aleggia nella stanza. C'è più silenzio e tuttavia molto di importante viene detto. E' come una musica. Le persone lavorano insieme con uno squisito senso del tempo, come fossero un'affiatata orchestra diretta da un invisibile direttore celestiale. Più d'uno percepisce Dio nella stanza." (da S.Peck, Vivere di Pace).

28-30 Novembre 2014    DIVE
Insegnante: Sabine Debes

Un processo sviluppato da Sabine Debes, basando su un rilassamento profondo. Questo processo ci sostiene nel contattare le radici associative all’interno del nostro cervello, che ci portano a vivere la vita in modo limitato o addirittura nella sofferenza.

Poter accedere e riconoscere questa combinazione tra pensieri e credenze permettere di

dissolvere il “matrimonio disfunzionale” tra pensiero e comportamento con il conseguente aumento di energia e libertà di scelta.

Queste tecniche sono estremamente efficaci tanto da riuscire a sostenerci notevolmente di fronte a disagi profondi.

12-14 Dicembre 2014

SOGNO E SOGNARE

 Insegnante: Sandro Saudino

LAVORO TEORICO, ESPERENZIALE E DI RICERCA SUL MONDO DEL SOGNO E SUL POSSIBILE UTILIZZO DI QUESTO PER MIGLIORARE LA PROPRIA REALTA’

Il percorso iniziale ed iniziatico ci potrà aprire ad un mondo diverso e portarci dentro la conoscenza e l’apprendimento di strumenti che ci permetteranno di allargare le nostre potenzialità nella vita di tutti i giorni  .

Nei  nostri incontri viaggeremo dentro questo piano di ricerca

secondo queste linee :

  apertura al sogno e sognare, conoscenza, prime tecniche e inizio lavoro strutturale.

  approfondimento del mondo della terza e quinta dimensione, altre tecniche, meditazioni,  musica, don Juan.

  Sogno e realtà, le due parti che coesistono ,informazioni e nomenclatura.

  aree del sognare, giochi meditazioni, tipi di sognatori, informazioni e leggi

  il linguaggio, esperienza psicologica moderna, culture antiche, capirci.

  fare e non fare, elementi e vari livelli dell’essere, ricerca dentro e fuori di noi.

  l’inconscio ci può guarire, come e quando, disciplina spirituale.

  alchimia del sognare, rimettere le cose a posto, cerimonia.

Lavoro quindi semplice, divertente ma anche profondo su di sé per modificare attitudine e approccio alla propria dimensione reale e di sogno.

La possibilità di rivederci all’interno del nostro mondo e rilanciarci in una nuova forma nel processo evolutivo che è nostro e che sta vivendo un momento molto delicato all’interno della evoluzione planetaria ed universale.

Un percorso che ci aiuterà ad assemblare la nostra struttura energetica , a revisionare sistemi di credenza rigidi e non funzionali , ad entrare in contatto più profondo con la realtà in continuo cambiamento.

Il metodo L.E.D. ( Life Energy Dreaming ) del Dr. Alessandro Saudino comprende varie componenti derivanti dall’Alchimia , dalla Medicina , da varie Scuole di Saggezza e, ovviamente, dalle pratiche e conoscenze del Sognare.

 

9-11 Gennaio 2015

LO SPAZIO VUOTO

Insegnante: Satyamo Hernandez

Il counseling olistico con il focus sulla voce e l'espressione teatrale usano il potere della esteriorizzazione di un vissuto  all’interno di un gruppo, con il supporto di alcuni principi di presenza scenica derivati dall’arte dell’attore. Essa implica l’educazione alla sensorialità ed alla percezione del proprio movimento corporeo e vocale ed agisce attraverso la rappresentazione di personaggi interiori ed esteriori.

Gli aspetti trasformativi del teatro sono stati dimostrati lungo la storia: Il concetto di catarsi fu introdotto da Aristotele per esprimere il peculiare effetto che il dramma greco aveva sui suoi spettatori.

Il termine catarsi deriva dal greco kátharsis, deriva da katháirein, "purificare": la liberazione dell'individuo da una contaminazione che danneggia o corrompe la natura dell'uomo.

Nella sua poetica egli sostiene che lo scopo del dramma e' di purificare gli spettatori attraverso l'eccitazione artistica di alcune emozioni che funzionavano come un tipo di sollievo dalle loro passioni personali.

L'evento scenico "traumatico" e' la messa in atto di un conflitto e delle sue conseguenze fino all'estrema lacerazione.
Assistervi consentirebbe tanto un coinvolgimento quanto una presa di distanza che renderebbero possibile un'osservazione più consapevole.

Nel suo programma "lo spazio vuoto" Hernandez fa riferimento  all'opera fondamentale per la cultura teatrale contemporanea: "The Empty Space" di Peter Brook che contribuisce a proporre un’idea di teatro viva e realmente necessaria per l'uomo d'oggi. Per lui l'atto teatrale e' un lasciare andare, un rinnovarsi, un purificarsi sia per l'attore, sia per il pubblico.
E' una esperienza liberatoria "... la risata e le emozioni intense liberano l'organismo di parte delle scorie..." (Brook,1968).

In questi nuovi setting si cerca di ricostruire l'unita' dell'esperienza attraverso un nuovo approccio e nuove metodologie capaci di integrare il passato ed il futuro,  l’ "io" ed il "tu", la mente, le emozioni, il corpo e lo spirito, preparazione e spontaneità, arte e vita, sogno e realtà, individualità' e collettività', il conosciuto e lo sconosciuto.

6-8 Febbraio  e  10-12 Aprile 2015

SOGNARE IL CORPO I & II

Insegnante: Lucia Braciotti

Nella relazione d'aiuto è essenziale essere consapevoli delle proprie tematiche,legate al carattere ed alle esperienze della nostra vita che incidono sul nostro corpo fisico,che reagisce creando chiusure,blocchi,difese. Nascono così le strutture caratteriali, che "indossiamo" inconsapevolmente,senza capire da dove arrivino le nostre tensioni croniche o le cattive abitudini che ci fanno ripetere modelli disfunzionali per tutta una vita. Il primo passo è rendersi conto che percepiamo il mondo attraverso questo filtro che è la nostra struttura caratteriale. Una volta consapevoli di questo, sarà nostro compito andare a sciogliere blocchi e tensioni, trasformandoli in una risorsa. In questo modo il nostro vissuto diventa il nostro potenziale creativo e l'energia ricomincia a fluire liberamente, sia dentro di noi che nelle nostre relazioni col mondo.

6-8 Marzo 2015

THE WAY OF COUNCIL & SOGNO E SOGNARE

Insegnanti: Yvan

La pratica di base del TWC è semplice. Un gruppo di persone si trova in un cerchio. Un oggetto parlante (talking piece) è passato da persona a persona, una alla volta le persone parlano. Ognuno ha una voce, tutti vengono sentiti. Anche se questo non è un concetto nuovo, ma piuttosto un modo di comunicazione con radici secolari in molte culture, la pratica del TWC è stata perfezionata e sviluppata negli ultimi 30 anni presso la Fondazione Ojai, un centro educativo non-profit nel sud della California, USA.

‘The Way of Council’ (TWC) è una forma di comunicazione non gerarchica e senza violenza, una pratica che costruisce comunità, un metodo per sostenere processi di gruppo, crisi e conflitti.

 

Insegnante: Sandro Saudino

LAVORO TEORICO, ESPERENZIALE E DI RICERCA SUL MONDO DEL SOGNO E SUL POSSIBILE UTILIZZO DI QUESTO PER MIGLIORARE LA PROPRIA REALTA’

Il percorso iniziale ed iniziatico ci potrà aprire ad un mondo diverso e portarci dentro la conoscenza e l’apprendimento di strumenti che ci permetteranno di allargare le nostre potenzialità nella vita di tutti i giorni  .


10-12 Aprile 2015: Sognare il corpo II con Lucia Braciotti

(vedi sopra)

 

8-10 Maggio 2015

ESSERE CAPACI DI DIRE SI. ESSERE CAPACI DI DIRE NO. (PROCESS WORK)

Insegnante: Ana Rhodes

IL TAO DELLE RELAZIONI

In ogni relazione in crisi ci sono sia il pericolo che l’opportunità. C’è il pericolo per la sostenibilità della relazione, e c’è l’opportunità per un nuovo modo di rapportarsi e per ogni parte di conoscersi meglio.

Come possiamo lavorare su una relazione in crisi? Come possiamo riconoscere le emozioni coinvolte ed allo stesso tempo ascoltare con consapevolezza l’altra parte? Come possiamo affrontare le speranze e le aspettative nella relazione, considerando anche le difficoltà quando sorgono?

In questo seminario esperienziale esploreremo il mistero e la sfida della relazione, l’effetto ed il potere del rango, gli abusi ed i dolori passati, i blocchi nella comunicazione e come questi si manifestano attraverso il sogno.

L’idea che sta nel cuore di questo corso è prendere consapevolezza che la nostra comunità ed i problemi del mondo sono parte della nostra storia, della storia della nostra famiglia, della nostra storia intergenerazionale, collettiva e parte di tutte le nostre relazioni.

Cosa accade quando facilitiamo quei punti in cui le nostre storie personali e collettive si incontrano, trasformandole riuscendo persino a creare il proprio futuro insieme?

Lavoreremo su metodi creativi ed innovativi di affrontare i problemi relazionali, includendo strumenti derivanti dal Process Work e dalla Earth Based Psychology: esploreremo come la capacità del sognare nella relazione possa portare doni nelle nostre vite.

5-7 Giugno 2015

THE WAY OF COUNCIL - UNA VIA DEL COUNCIL

Insegnanti: Galit e Shai Hanien

‘The Way of Council’ (TWC) è una forma di comunicazione non gerarchica e senza violenza, una pratica che costruisce comunità, un metodo per sostenere processi di gruppo, crisi e conflitti. TWC può essere utilizzato in tutti i campi della vita: a scuola, nelle famiglie, nelle aziende, nelle squadre, in partnership personali, nelle comunità per il processo decisionale, per onorare realizzazione, nella gestione dei conflitti, per riflessione, nel lavoro di pace e di riconciliazione ecc.

Dall’inizio della memoria umana, le persone hanno usato le loro storie come mezzo per confrontarsi,trasmettendosi la saggezza e la memoria collettiva di ciò che significhi essere una famiglia, una comunità, un essere umano.

La nostra storia personale è un dono, e nell’offrirla possiamo anche dis-identificarcene, ritrovando la nostra libertà. La Storia è il cuore del Council, così come la Comunicazione è il centro di tutte le Interazioni Umane.

3-6 Settembre 2015

INTENSIVO OLISTICO AL MARE

Insegnanti: M. Doderer, R. Panzanelli, Ana Rhodes, Melania Bigi

L'intensivo sarà dedicato alla supervisione singolare e di gruppo, alla pratica, accompagnata da Cerchi che lavoreranno sulla leadership secondo il Process Work con Ana Rhodes (Findhorn Foundation)

Un lavoro di gruppo derivato dal Process Work che si focalizza sulla Deep Democracy, la rivelazione del Rango, i conflitti e la diversità: offriremo potenti strumenti perché la vita in comunità sia più fluida e serena, attraverso la connessione al potere che sta dietro i Sogni più profondi e la Visione che fonda la vita di gruppo.

Questo intensivo è aperto agli studenti della scuola e a chi vuole avvicinarsi alla scuola

Affronteremo le seguenti tematiche:

·solitamente come affronto situazioni di stress nella relazione d'aiuto

·come integro il mio vissuto con nuove conoscenze come creare un setting che mi rispecchi

·Entreremo nello specifico del Process Work:

·l'approccio del Process Work alla leadership e allo sviluppo del proprio stile di leadership.

·la leadership come ruolo e la spiritualità dell’ ‘anziano’

l’arte del lavorare coi conflitti: come rendere un conflitto corto e meno doloroso e come il conflitto stesso può rafforzare la comunità.

Dove: http://www.ilcampeggiodicapalbio.it/contatti.php

 

 

Associazione Olistica Laughing Trees

Informazioni generali LaughingTrees: Margaretha Doderer: 328 238 9 528

Mail: [email protected]

Amministrazione & Iscrizioni: Ev Schleifenbaum 3347796740

Mail: [email protected]

Vitto & Alloggio: Lorenzo: 338 138 32 18

 

Il corso è accreditato dalla S.I.A.F. (Per Counselor Olistici: SC-07/09, per Operatori Olistici: SC-108/12) per l’iscrizione

nei registri Professionali di Counselor e Operatori Olistico.

 

Info

Inizio Corso: Venerdì Ore 15.30
Fine Corso: domenica Ore 16.30

 

Novità riguardante la cucina:
I pasti saranno più semplici e di maggiore qualità: sarà nostra cura utilizzare quanto più possibile cibi di
stagione biologici ed integrali. I pasti saranno in linea di massima vegetariani e ogni tanto ci saranno
proposte anche per i ...carnivori...

 

Da portare:

- vestiti comodi;

- qualcosa sul quale sedervi (coperta, cuscini…)

Per i seminari: meglio arrivare sempre un’ora prima per orientarsi, riposarsi, pagare il corso e la struttura,ambientarsi, prima di entrare nel lavoro del fine settimana.

 

 

Informazione solo per Soci.